virtual exhibition

esposizione virtuale

In questa sezione del sito trovate la presentazione in forma di gioco e musica di alcune opere create da Albertini, vuole essere un modo divertente per mostrare le sue opere nei particolari e in forma virtuale.

La difficoltà principale quando si espone una scultura è riuscire a mostrare nella sua integrità la sua reale tridimensionalità. Molte sono le componenti che rendono difficile la presentazione delle opere scultoree tridimensionali al pubblico perchè dovono essere tenuti in considerazione, oltre al contesto, le luci, la collocazione nello spazio dell’opera, la dimensione dei supporti, la sua visibilità lontana e vicina e via dicendo. Particolari che per un quadro sono relativamente molto meno complessi.

Queste complessità aumentano decisamente se la presentazione di un opera tridimensionale avviene in forma digitale.

VIRTUAL BLU SCULTURE CONTEMPORANEE BY ALBERTINI

La plasticità che l’opera scultorea ha nella realtà, la vibrazione che la sua presenza ha nello spazio, la sua capacità di assorbire la luce e la sua tridimensionalità, con la rappresentazione digitale si perde molte volte in un insieme, a volte confuso, di pezzetti di opera, racchiusi nel “piccolo” rettangolo bidimensionale.

Nei video ci si trova quindi a dover fare i conti e inserire un oggetto scultoreo tridimensionale adeguato al bidimensionale ristretto dello spazio video. E quello che in un quadro ha una senso come l’equilibrio dell’immagine all’interno del suo rettangolo ad esempio o in un quadrato, per la scultura che invece si inserisce nello spazio più liberamente e il suo equilibrio è intrinseco nella rappresentazione stessa, assume una valenza più complessa e si complica a volte maggiormente secondo i diversi formati che oggi i video e le tecnologie ci permettono. Molte volte le sculture che si sviluppano verticalmente ci costringono nei video a fare dei dei tagli, delle abbreviazione di immagine o degli ingrandimenti di particolari, che nella realtà non si potrebbero avere e sarebbero improbabili. L’occhi umano è ovviamente diverso dall’obiettivo di uno smart o di una telecamera.

I video che Albertini ha creato sul suo canale di Youtube aa Albertini e che in alcuni casi sono presenti in queste pagine, sono i video di alcune opere e sculture prodotte da Albertini e non vogliono presentare il suo operato, ma sono un momento divertente di intrattenimento.

Alcuni video mostrano le fasi più significative della creazione delle sue opere più importanti, come le fasi della modellazione, dello stampo, del calco, della patinatura, e della finitura, di opere come Arianna, Giuditta e Oloferne; altre opere in particolari quelle della serie della bioscultura antropomorfa, rappresentano momenti di gioco “artistico”.

Iscriversi al canale di Youtube permette di avere un anteprima e seguire la produzione futura di altre nuove opere di Albertini buon divertimento!

ART WORKS TOUR 2020 by aa Albertini

Nel video, sono presentate in un video di panoramica alcuni video brevi di alcune opere e sculture contemporanee prodotte da Albertini, essendo sculture come detto la cosa non è stata semplice. Sono stati inseriti proprio per cercare di mostrare meglio l’opera nella sua più completa tridimensionalità, con il tentativo di far girare lo spettatore attorno alla scultura.

Certamente è molto meglio ammirare da vico le opere presentate presso le esposizioni personali dell’artista vai alle news, o fissare un appuntamento con l’attelier presso la Cascina della Fonte Strola di Gattico per poter vedere dal vivo le sculture prodotte da

I

.

Classificazione: 5 su 5.